Torna alla lista

Associazione Gruppo Tamburi Città di Giarratana

34 Via Andrea Costa Giarratana


Il gruppo tamburi città di Giarratana viene costituito nella primavera del 2010 ed è tutt'ora il primo gruppo sorto nella provincia di Ragusa. Nato dall' idea di alcuni giovani del piccolo centro montano, grazie alla sovvenzione comunale per la promozione dello studio strumentale, all'insegnamento e alla conduzione affidate al M° Francesco Fatuzzo, e soprattutto grazie all'impegno e all'entusiasmo dei ragazzi che lo compongono, il gruppo diviene ben presto una realtà tangibile ed interessante. Il primo anno di attività vede il gruppo impegnato in diverse esibizioni presso alcune località del territorio Ibleo. In seguito ad alcune esibizioni di rodaggio, il gruppo esordisce in occasioni dei festeggiamenti della Modonna “Vasa Vasa” e di San Giorgio a Modica; successivamente la formazione prende parte al altre manifestazioni a Scicli, Buccheri, Priolo, Cassaro, riscuotendo notevole successo e considerevoli apprezzamenti, così come riportato anche da articoli di stampa e quotidiani regionali e locali. Grazie alla continua voglia di suonare, all'impegno dei ragazzi che ne fanno parte, ai successi riscossi negli anni, il gruppo Tamburi di Giarratana il 4 Ottobre 2012 diventa una vera e propria associazione. Tanti i traguardi raggiunti, tante le soddisfazioni arrivate, come la partecipazione del gruppo al festival medievale internazionale tenutosi nella città di Mdina (Malta) nel 2014 e nel 2015 e poi in occasione della II-Festa ta' Lapsi tenutasi a St. Julian (Malta) nel maggio 2016. Appuntamento fisso è stato anche il MedFest di Buccheri (SR), a cui il gruppo ha partecipato nelle edizioni dal 2012 al 2016. Dal 2012 il gruppo ha organizzato per quattro edizioni, in occasione della sagra della cipolla a Giarratana, un raduno di musici e sbandieratori. Nel 2016 il gruppo è stato promotore del "MemuFest", un festival in stile medievale a cui hanno preso parte diversi gruppi di artisti, tra cui tamburi, sbandieratori, gruppi di rievocazione storica e battaglie medievali, riscuotendo un grande successo di pubblico. L'associazione è in continua evoluzione, tanti i cambiamenti, tanti i miglioramenti; ma come da principio i giovani che ne fanno parte continuano ad impegnarsi, proponendo e gestendo attività culturali, turistiche, ricreative. A fondo c'è la voglia di valorizzare il territorio siciliano, la sua cultura, i suoi valori, la sua gente, la sua arte; c'è la voglia di stare insieme e divertirsi cercando di creare iniziative che possano favorire comportamenti, atteggiamenti e risvolti positivi. Essa dispone anche di trombe egiziane e attualmente conta 30 elementi.